Strumenti di viaggio – Il must dell’ estate: gli zoccoli

Scarpe, il mio argomento preferito. Non pensate sia una cosa superficiale, tutto parte dai piedi. Quest’anno i clogs vale a dire gli zoccoli, sono il must dell’ estate 2010; sono da avere assolutamente nell’armadio. Proprio così: stiamo parlando di quelle calzature che nascono in Olanda, e molti di noi probabilmente sono abituati a collegarli all’ambiente ospedaliero. Inutile dire che il trend del momento li vuole in versione “restyled”, magari con tacco alto o con zeppa, fatti con i materiali e i colori più disparati, e decorati in vari modi. Hanno la suola e il tacco in legno, rigorosamente altissimi e la parte superiore è saldata al legno da evidenti borchiettine. Negli anni ’70 gli zoccoli, erano le calzature per eccellenza dell’epoca hippie. Scomparsi per parecchi anni, hanno rivisto la luce tra gli anni ’90 e il 2000. A quanto pare oggi sono tornate, con uno stile più femminile e rinnovato, decisamente più glamour, e sono diventati per alcune l’oggetto da avere. Il principale “colpevole” del ritorno dei clogs è il signor Karl Lagerfeld che conosciamo bene e ammiriamo. Infatti Chanel ha riportato per primo gli zoccoli sulle passerelle. I modelli proposti sono in lino, con colori neutri e tacco vertiginoso, camelie neutre sulla parte alta della scarpa, pelle naturale o colorata di nero. Le proposte degli stilisti sono infinite, come le proposte low cost, ma i migliori che ho trovato da sostitutire a quelli di Chanel, che non tutte (io compresa) ci possiamo permettere, sono i modelli di Jeffrey Campbell; stilista made in Usa, padrone delle scarpe, ha rivisitato il modello classico degli anni ’70 aggiunto il plateaux e il tacco 13 cm. Adorabili. Consiglio di portarli al mare, oppure ovunque andiate in vacanza, anche se spessi, si possono mettere in valigia senza rovinarsi, e avendo la suola molto larga potete indossarli addirittura anche per viaggiare. Da indossare la sera, sostituiteli ad ogni tipo di scarpa, vedrete che riuscirete a reggere anche lunghe passeggiate.

In conclusione, per alcune sono l’oggetto del desiderio, per altre sono improponibili, o si amano o si odiano, io vi assicuro che il modello di Jeffrey è comodissimo e se abbinato bene è anche molto sexy, ma questo è solo un mio parere, voi da che parte state?

 

 

 

 

 

 

Testo: Samantha Lamonaca

Info: Chanel, Jeffrey Campbell

Dove comprarli: In boutique da Chanel sono disponibili tutti i modelli. Quelli di Jeffrey Campell, più difficili da trovare, sono ordinabili sul sito oppure solo da Mauro Leone a Milano. (disponibili in edizione limitata)

Visto che sei arrivato qui…

... abbiamo un piccolo favore da chiederti. Molte persone stanno leggendo Latitudes mentre le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo che il nostro giornalismo rimanga accessibile al nostro pubblico globale. I contributi dei nostri lettori ci consentono di mantenere questa apertura, in modo che tutti possano accedere a informazioni e analisi accurate ed indipendenti. Il giornalismo di approfondimento di Latitudes necessita di tempo, denaro e duro lavoro per produrlo. Ma lo facciamo perché crediamo che la nostra prospettiva sia importante, perché potrebbe anche essere la vostra prospettiva.

Se tutti quelli che leggono i nostri articoli aiutassero a sostenere la nostra attività, il nostro futuro sarebbe molto più sicuro. Per un minimo di € 1, puoi supportare Latitudes e richiede solo un minuto. Grazie.